Facebook-marketing

14 modi per incrementare il Viral Sharing su Facebook

Buongiorno amici e bentrovati.

Oggi mi sento particolarmente carica e propositiva (sarà perchè devo anche preparare un bel pò di piani strategici!), pertanto ho deciso di riproporre un’interessante infografica di Mary Smith, esperta di Web che seguo assiduamente.

Probabilmente molto di voi gestiscono pagine Facebook (e non solo ovviamente, ma in questo caso ci concentriamo su Facebook) aziendali: ci sarà sicuramente chi si ritiene abbastanza soddisfatto e chi, invece, non capisce come mai la pagina fatica ad avere successo.

Come sostengo sempre  a testa alta, non è solo il numero di fan che decreta il successo o l’insuccesso di una fanpage. Anzi, è soprattutto il livello di coinvolgimento della community, il livello di interazione, il livello di engagement. In altre parole: se avete una fanpage che ha 5.000 fan ma solo 50 “che ne parlano” c’è qualcosa che non va. E’ come parlare mediante monologo, mediante una vetrina statica, parlare ad un muro senza ricevere feedback e riscontri.

Ecco allora che risulta utile considerare questa analisi di Mary Smith, che individua 14 modi per aumentare lo sharing su Facebook e ottenere l’effetto viral.

1. BE CONSISTENT

Posta 5 volte alla settimana, così da essere sempre nella mente della tua community (io aggiungo: ovviamente dipende anche dagli obiettivi, dal settore merceologico, dal mercato B2C  o B2B)

2. TIME IT RIGHT

Il tempo migliore per postare dipende dal business in oggetto. Per esempio, per i ristoranti il momento migliore va dalle 7 del mattino alle 12; per i retailers dalle 8 del mattino alle 14.

3. USE EYE-CATCHING IMAGES

Usa immagini e video interattivi e coinvolgenti, che sappiano catturare l’attenzione del lettore, alternandoli a post più strettamente contenutistici/testuali.

4. KEEP IT SHORT

Posta tra 100 e 150 caratteri.

5. BE RELEVANT

La community deve capire che tu conosci molto bene le esigenze del tuo pubblico e fai di tutto per soddisfare la curiosità degli utenti.

6. USE YOUR AUTHENTIC VOICE

Sii sempre sincero e trasparente.

7. INCLUDE A CALL-TO-ACTION

Chiedi ai tuoi fan di condividere, di interagire, di partecipare.

8. BE CREATIVE WITH APPS

Concorsi, promozioni, APP, sondaggi sono tutti strumenti di forte engagement.

9. HAVE A SENSE OF URGENCY

Inserisci trucchi e consigli, cerca di sfatare miti.

10. OFFER VALUE

Prima di condividere contenuti, chiediti se ciò che stai per pubblicare offre un valore aggiunto ai tuoi fan.

11. BE ENTERTAINING

Utilizza il tipo di media che funzione meglio per il tuo target: ad esempio, se i fan rispondo bene e partecipano attivamente con video, pensa di riproporre nella tua pagina numerosi video.

12. BE EDUCATIONAL

Le persone amano condividere conoscenze, informazioni, guide d’uso, consigli, tips. Allega, pertanto, contenuti di valore, interviste a specialisti, approfondimenti.

13. MAKE A LIST

Scrivi post sotto-forma di punti elenco o infografice, semplici da condividere. I post che hanno maggiore successo sono quelli intitolati: “10 modi per…”.

14. BE SEASONABLE

Adegua il contenuto ad eventi, circostanze, situazioni (es. Natale, vacanze e così via).

 

– Hai qualche commento da condividere? Di seguito puoi descrivere il tuo punto di vista!

– TI E’ PIACIUTO QUESTO POST? Puoi condividerlo sui tuoi Socials e sul tuo blog!

Valentina Turchetti

Sono nata nel 1985 a Mantova, città di storia, arte e cultura.
Mi occupo di Web Marketing e Comunicazione Digitale.

  • Elisabetta

    Ciao Valentina,
    volevo farti una domanda in merito alle immagini che possono essere postate su una pagina FB aziendale.
    Il regolamento sul copyright è rigido come per le adv o i siti web, o ci si può avvalere di una sorta di diritto di cronaca?
    In sostanza se trovo una bella immagine su google posso postarla per completare un post o posso solo utilizzare immagini scaricate da banche dati?
    Grazie mille in anticipo!
    Elisabetta

    • Ciao Elisabetta,
      grazie per condividere questo dubbio!

      Guarda, io solitamente prendo immagini da Google e in fondo ad ogni post riporto la fonte con la dicitura “Fonte immagine:” oppure “Credits:”. Altriemnti, se vai nella ricerca avanzata di Google, puoi impostare i criteri di selezione, scegliendo solo immagini “condivisibili liberamente”. Non c’è vasta scelta però…

      Buona giornata!